Versi

Urlerò alla notte

25 luglio 2011

Distorta

come un neon scoppiettante nel retro di un bar

la mia voce

dal retrogusto nero

corre sulle vene del mio braccio destro.

 

La sento crescere

annaspante e un po retrò.

 

Mi soffocherà ingenuamente

prima o poi.

 

Salirà

ed io urlerò,

urlerò alla notte

per vedere chi di noi

ha più nero dentro.

Potrebbe piacerti

Rimaniamo in contatto

Iscrivendoti al blog riceverai i nuovi post direttamente nella tua posta elettronica.

Qua la pinna! Grazie per la fiducia concessa al Tricheco.

Ehm, qualcosa è andato storto.

Send this to a friend