Versi

Parole tue

11 luglio 2011

Se non fosse per questo cielo grigio

staresti qui ad ascoltarmi

storpiare la voce ad occhi chiusi?

Dimmi solo di si

perché tra non molto ci sarà tempesta

e inizierò a tacere,

per un po’,

solo per un bel po’.

 

Ma le ricorderai se ti dicessi che son per te

tutte le mie parole dette

e quelle rimaste incagliate tra i denti

naufragate in gola

con mia vergogna?

Dimmi ancora si

ed imparerò a scriverle.

 

Esco un po’ ad aspettare la pioggia

non sa ritrovar la strada di casa

ma tu sai che tornerò

per dirti ciò che per strada mi sarò ricordato

e che codardo,

ora non potrei dirti.

Te le prenderai quelle parole,

se vorrai,

dicendo si,

ancora un si.

Potrebbe piacerti

  • Quante parole non dette, quante sono rimaste impigliate nelle pieghe del cuore in attesa di un si, o comunque di un piccolo cenno di cosenso…

    • Per alcuni potrei sembrare di poche parole, in realtà è un po’ di sano egoismo tenermi quelle parole per me soltanto.
      Ed ogni tanto per i miei fogli.

Rimaniamo in contatto

Iscrivendoti al blog riceverai i nuovi post direttamente nella tua posta elettronica.

Qua la pinna! Grazie per la fiducia concessa al Tricheco.

Ehm, qualcosa è andato storto.

Send this to a friend