Versi

Parole nel fango

9 luglio 2011

'Parole nel fango' è una poesia sulla malinconia e sul dolore pubblicata su 'Il Tricheco Psichedelico'

Non ti ho mai ringraziato
per quel passaggio non concesso
e per quell’odio che m’hai donato,
per non parlare di quel bacio di vetro
freddo come lo schiaffo che gli successe.

Mi lasciasti col tuo segno
sulla mia pelle bianca
sotto un lampione singhiozzante.

Piangeva lui
che io tentavo solo di dirti grazie.
Ma tu non c’eri più
ed il cielo nero le mie parole aveva inghiottito.

Parole nel fango,
un grazie.
Scolpite da un pazzo.

Ti è piaciuta questa poesia? Questa e molte altre sono state pubblicate sul blog.
QUI l’elenco completo!

Potrebbe piacerti

  • Il lampione singhiozzante posso proprio vederlo…. Mi piacciono davvero tanto le tue immagini..
    Ma quanto sei prolifico!! Dovrò prendermi un pò di tempo per leggerti tutto! Comunque lo farò.
    Saluti.

    • Diciamo che in questi giorni non mi son staccato dalla penna.
      O è lei che mi rimane tra le dita, chi può dirlo… grazie per la visita!

  • Con tutto il mio amore.. Vaffanculo, Spud.
    Mi hai fatto piangere e sto piangendo!
    Sarà l’ora, o forse il sole.. ma è probaile che la colpa sia del pazzo scultore delle parole appena lette.

    Un grazie sincero,
    Madlen

    • Dovere psichedelico Madlen.
      Dovere.

Rimaniamo in contatto

Iscrivendoti al blog riceverai i nuovi post direttamente nella tua posta elettronica.

Qua la pinna! Grazie per la fiducia concessa al Tricheco.

Ehm, qualcosa è andato storto.

Send this to a friend