Versi

Oroscopo

7 gennaio 2018

Oroscopo è un poesia sull'amore

M’hai chiesto il segno che neppure ti conosco
un po’ ti vedo un po’ no
stattene lì spoglia e nuda
e fredda come all’obitorio
quasi di nascosto.

M’hai chiesto il cazzo di segno
e l’ora in cui venni al mondo
t’aspetti forse che il destino ti dica sia io
l’uomo che ti cambierà la vita?

Non succede così e non succede così
credi a me
non succede che ti dica il mio segno
solo per portarti a letto
per slacciarti i brividi dal tuo corpo
per scalciare il baccano delle bottiglie rotte nei bidoni
nei colpi del corpo mio sul tuo campo di battaglia
e brucia brucia brucia
come il colpo di pistola
esploso appena sopra quella X
che ti guida all’antro del mio inferno
che ti attende
indifferente
fra il buio e il sibilo di una tenda che rischiara
intorno
e dentro
quel festino cretino di un destino
che gioca
e spara a salve.

Mi hai chiesto il segno
supplicandomi di travolgerti.
Io sono toro
ascendente te.

Potrebbe piacerti

Send this to a friend