Versi

Morte

18 luglio 2013

Mentre trovavi la forza per quell’ultimo sorso

tenero sbruffone il sole ti accecava

si faceva sentire

perfino l’aria atterrita.

Tutto rotolava verso un nuovo giorno.

Eri in ritardo, lo sapevi e non ti preoccupavi.

Potrebbe piacerti

Rimaniamo in contatto

Iscrivendoti al blog riceverai i nuovi post direttamente nella tua posta elettronica.

Qua la pinna! Grazie per la fiducia concessa al Tricheco.

Ehm, qualcosa è andato storto.

Send this to a friend