Versi

Lamiere

12 dicembre 2015

Calma le paure

colme come sacchi infagottati di panni sporchi

umidi e soli.

Stendi i pugni,

rigidi quasi stessero ad osservare il cielo invisibile di Shanghai

oltre l’aria che non suda

dove c`è solo nudo rammarico

ed il sorriso che sorge ed illumina la coltre di lamiere

di riflessi al neon

che senza spegnersi

s’invola.

Potrebbe piacerti

Rimaniamo in contatto

Iscrivendoti al blog riceverai i nuovi post direttamente nella tua posta elettronica.

Qua la pinna! Grazie per la fiducia concessa al Tricheco.

Ehm, qualcosa è andato storto.

Send this to a friend