Versi

Dimmelo tu, se ci sei

24 maggio 2011

Bocca piena d’elio per riderci fino a svenirci

cadendo all’indietro,

una capovolta mi salverà la mente.

Torno qui e non ci sei.

Chi ha bussato se non tu?

Avanti con i passi che leccano l’asfalto,

come brucia il sudore addosso

sapresti dirmelo tu

che non ci sei?

Come si colmano i sogni gettati in tombe vuote

se la terra ti crolla sotto

e la speranza ti ride dietro,

dimmelo tu.

Le stanze abbandonate come risposte silenziose

parlano più di un no,

orgasmi gelidi in origami si abbinano a sporchi gemiti

e non mi vive nulla dentro

ed il perché sapresti dirlo tu?

Son stato dietro un muro per anni a contare

e tu, nascondendoti,

sei sparita da me.

Dove sei

dimmelo, sul serio dillo a me,

giuro che

non lo dirò a nessuno.

Potrebbe piacerti

  • Bellissima.
    ..Forse la mia preferita

    Madlen

    • Mi è uscita di getto, come dire supercalifragilistichespiralidoso ed era lì, sulla macchina da scrivere.

Rimaniamo in contatto

Iscrivendoti al blog riceverai i nuovi post direttamente nella tua posta elettronica.

Qua la pinna! Grazie per la fiducia concessa al Tricheco.

Ehm, qualcosa è andato storto.

Send this to a friend