Versi

Cosa rimane

6 febbraio 2018

Poesia cosa rimane

Cosa rimane
se non briciole che sogno
piccoli frantumi di un specchio
l’amaro che con le unghie stride in gola
come se ti avessero trascinata via
come se non lo volessi.

Ma cosa rimane
accanto a me
se non un acre stringersi della mente
attorno ad un sapore imploso e costretto a scappare dall’oblio nefasto della mia salivazione
racchiuso sulla punta della lingua
senza voce
spenta di parole
che solo
mi lasciano in un letto largo dieci metri
piccolo quadro sbiadito
lo sconforto aggrappato al bordo,
me.

Cosa rimane
allora
se non questo sguardo sul soffitto
la malinconia nei pantaloni
ed un sorriso caduto dal muro?

Potrebbe piacerti

Send this to a friend