Versi

Acchiappacolori

31 agosto 2010

Son terra brulla.

Prova a piantare pannocchie,

cresce solo una stirpe malsana.

Non credere mai in me.

Usa i tuoi ticchettii di lancetta

per limare gli artigli per afferrar la luna.

Grazie per il passaggio.

Ci vedremo un po’ più in là,

resto all’ombra a sudare e risparmio sapori.

E’ l’ultimo ballo.

Ricorderanno appollaiati su foto appese

i colori della nuvola d’ovatta a forma di miele.

Potrebbe piacerti

  • Grazie per la lettura.
    ..e avrei una domanda:
    hai mai pubblicato una qualche raccolta o simile?
    Adoro leggere le tue pagine.
    Le parole mi danzano in testa.. a ritmo cacciato, ma danzano:)
    Hai del genio.
    Complimenti

    • Grazie a te per aver letto le mie parole..
      Riguardo la tua domanda non ho mai pubblicato nulla e più vado avanti e meno credo di riuscire un giorno a farlo, ma non si sa mai.
      Spero passerai a passeggiare spesso qui tra queste parole e si spera che la danza non finisca mai!
      Grazie mille per il commento.

      • Provaci.
        E se ci hai già provato..
        Ritenta 🙂
        ..ma chi sono io per farti la “predica”?

        Sono una tua devota e danzante fan!
        Ma spero in un libretto:)
        .. in un futuro prossimo:)
        Vai Tricheco!
        Ah ah ah! x)

  • Ci proverò, stai pur certa!
    Arriverà il momento dei trichechi….

  • ..è stato più forte di me.

Rimaniamo in contatto

Iscrivendoti al blog riceverai i nuovi post direttamente nella tua posta elettronica.

Qua la pinna! Grazie per la fiducia concessa al Tricheco.

Ehm, qualcosa è andato storto.

Send this to a friend