Istantanee, Prosa

Istantanea #3 – Tutta colpa dell’aceto

13 dicembre 2012

Tutta colpa dell'aceto è un racconto violento pubblicato su Il tricheco psichedelico

«Passami l’aceto, Cristina.

Per piacere su, passami quella bottiglia.

Cristo Cristina afferra quella dannata bottiglia del cazzo e dammela!»

Lei lo fissava, sfidandolo. Lo sguardo gocciolava come una stalattite, freddo e fermo, senza intenzione di turbarlo gli sparava contro gli anni di disagi e le frustrazioni di tenerezze mai concesse, timidamente si sfocava la vista. Non rispose. E non mosse una mano mentre la bottiglia di aceto da 87 centesimi rimaneva al suo posto, lontana quanto bastasse dalla mano tozza di Sebastiano, detto il Giudice dai suoi amici di bagordi del bar “la stazione di Venere”.

«Dannato il giorno che ti incontrai, lurida sanguisuga. Te ne stai lì a fare nulla mentre io devo occuparmi di tutto, e pretendi anche che io ti rispetti?» si mosse di scatto colpendola col dorso della mano destra. Uno schiocco, e cadde con un suono sordo. I capelli sporchi coprivano le guance pallide e dalle labbra livide neppure un fioco lamento; sotto l’occhio destro il segno della fede impressosi sulla carne. I seni cadenti gelidi come l’aria di quella stanza.

La prese, le scostò le mutande bianche e l’accompagnò all’inferno.

LEGGI LE ALTRE STORIE!
Questo racconto fa parte della raccolta Istantanee, se ti è piaciuto potrebbe interessarti leggere anche le altre. Ne parlo proprio qui.

Potrebbe piacerti

  • Particolare, non c’è che dire…
    Un mix di sensazioni intense ma gelide nello stesso tempo.

    Certo è che lo rileggerei ancora e ancora.

    Saluti

    • Grazie Saby.
      Non so bene quali sensazioni questa storia possa far emergere, credo sia più intensa di quello che potrebbe apparire.
      Grazie del commento!

      Spud

  • Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  • Rabbia e frustrazione da entrambe le parti :/
    Complimenti, hai reso l’idea 😉

    • Il bello é che ognuno può vederci le sensazioni che preferisce.
      Ti ringrazio per il commento.

      Spud

Rimaniamo in contatto

Iscrivendoti al blog riceverai i nuovi post direttamente nella tua posta elettronica.

Qua la pinna! Grazie per la fiducia concessa al Tricheco.

Ehm, qualcosa è andato storto.

Send this to a friend