Pensieri

Tricheco – Mai più

22 febbraio 2013

Son sparito? Si, vero.
Son morto per caso? Questo può essere.
Continuo a comportarmi come un padre padrone con queste pagine, e per dirla tutta non mi concedo più.
Quando fa così freddo smettere di scrivere diventa l’ultimo problema.

Mi son tuttavia accorto che il tacere ha portato con sé una conseguenza inaspettata, lo smettere di ascoltare, e forse di conseguenza smarrire quel poco che mi rimaneva di un essere umano.

Di cos’è che volevo parlare? Forse non importa più.

Potrebbe piacerti

  • Eh… Ti capisco.
    Si viaggia di pari passo…

    • Si soffre d’un male comune Dis..

  • oh! non scherzare sai…

    • Son fin troppo serio.. Ahimè

  • Scrivere è innanzitutto ascoltarsi.
    A volte temo anche io di non aver più la sensibilità di apprezzare il silenzio.

    Serve il contatto umano per riavviare il meccanismo.

    • Forse è solo un labirinto e ci proviamo a mordere la coda.. Tutto qui.

  • In momenti come questi per me la musica è la migliore terapia. Ed anche il thè, insieme sono un’accoppiata micidiale.
    Cuoci 10 minuti, lascia riposare e servire su una poltrona reclinabile.

    Prova, magari funziona pure con te.

    • Ultimamente non riesco a bere thè, che in realtà è una bevanda che ho sempre amato. Credo che la colpa sia della caffeina che si annida come un parassita nei meandri del mio corpo.
      Però tentar non nuoce!

      • Caffeina è caffeina. Teina è teina 😀

  • O magari noi avevamo altro da leggere 😀

    Un saluto, Spud!

    • Naaaaaaa è il tricheco che è diventato cattivo e dispettoso!

Rimaniamo in contatto

Iscrivendoti al blog riceverai i nuovi post direttamente nella tua posta elettronica.

Qua la pinna! Grazie per la fiducia concessa al Tricheco.

Ehm, qualcosa è andato storto.

Send this to a friend