Io, me e l'eros, Pensieri

Il testamento

30 novembre 2010

Ho scoperto pezzettini di me che avevo nascosto nel cassetto delle mutande, ho richiuso il cassetto e fatto finta di nulla. Per star più sicuri ho portato il comò vicino i cassonetti così gli spazzini lo porteranno via per sempre da me. Ho trovato la soluzione ai miei problemi: racchiuderli in un sacco dell’immondizia e lasciare che qualcun’altro faccia quello che io non ho il coraggio di fare, sono un fottuto codardo. E si sa, i codardi non vivono molto e non servono a nessuno, perciò aspetterò qui di essere portato accanto ai cassonetti, non credo che da solo riuscirei a prendere questa decisione, spero in voi, siate saggi.

PS: buttatemi nel cassonetto del vetro, stare vicino alle bottiglie mi metterebbe a mio agio.

PS2: sia chiaro, questo è un testamento.

Potrebbe piacerti

Rimaniamo in contatto

Iscrivendoti al blog riceverai i nuovi post direttamente nella tua posta elettronica.

Qua la pinna! Grazie per la fiducia concessa al Tricheco.

Ehm, qualcosa è andato storto.

Send this to a friend