Io, me e l'eros, Pensieri

5 minuti tra le 6 e le 6:15

2 dicembre 2011

Cazzo le nuvole scappano via e si fottano tutti se io non ci riesco.

Cosa dovrei urlare? Io che sento a stento il rumore dei miei pensieri ed in silenzio mi affanno a non dirli, semplicemente per continuare quello che ho iniziato a smettere gradualmente. Me lo ricordo quel buon diavolo che mi assaliva, voleva comprarmi ma non sapevo di aver poco da vendere. Mi tradiva con lo sguardo, mi assaliva e mi addolciva ed io pian piano perdevo la speranza di riconoscermi il mattino dopo allo specchio subito dopo aver pisciato.

 

Chi sarei stato dopo? Cosa avrei voluto essere quel giorno?

No…. No! Senza il cuore che urla all’anima io non posso, sul serio non posso..

Un tipo storto alla stazione me lo disse che non avrei avuto le palle, me lo fece capire anche la mia prima ragazza che mi son perso negli anni lunghi che si srotolano ora in un lento amplesso.

Adesso lasciatemi stare qui seduto.

 

Mi vendo demonio! Vendo tutto per pochi spiccioli!

Dammi solo una penna per scrivere e sentirmi al sicuro al buio.

Potrebbe piacerti

Send this to a friend